sistema museo
megafono
immagine
Museo Archeologico Torre di Palme - Punto Informativo
frazione Torre di Palme, Piazzale della Rocca 1 - Fermo (FM)
Tipologia: Archeologico
Orari di apertura:
APERTURA SU PRENOTAZIONE
prenota ora
stampa la scheda
download scheda
Il museo costituisce il più recente tassello aggiunto nell’aprile 2019, che va ad arricchire il già ricco percorso museale fermano. Vi si accede dal Piazzale della Rocca, punto principale di accesso al grazioso borgo.
Allestito all’interno di un elegante palazzo in stile neoguelfo risalente al secondo dopo guerra, si snoda in tre stanze in cui sono esposti i corredi funerari di tre delle venti tombe rinvenute in contrada Cugnolo, nei pressi della frazione nel versante sud del borgo.

Il museo, che in futuro si arricchirà di altre sale, testimonia l’importanza dell’abitato piceno e gli usi e costumi di questa importante popolazione che abitò la zona fermana prima della colonizzazione romana avvenuta nel 264 a.C.
I reperti esposti sono riferiti agli scavi svolti nel 2016 e 2017 dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche con il sostegno della Edison E&P Spa. La realizzazione del museo è stata fortemente voluta dal Comune di Fermo.

Nella prima sala, dove hanno sede anche il punto informativo e la biglietteria, è esposta la tomba più antica della necropoli, risalente all’età del bronzo (IX-VII secolo a.C.), di un giovane, di età compresa tra i 17 e i 21 anni, sepolto con il suo piccolo corredo: un pugnale in lega di rame e un manufatto in selce.

La seconda sala, la più grande, ospita la ricostruzione fedele di una tomba appartenuta ad una donna di circa 40 anni, vissuta nel VI secolo a.C., che doveva rivestire un ruolo di grandissimoprestigio all'interno della comunità. La tomba è, infatti, la più ricca fra quelle rinvenute negli scavi e si caratterizza per una notevole abbondanza del corredo e per la presenza, sul bacino, del tipico anellone piceno in bronzo a quattro nodi, oggetto di funzione non chiara ma tipico delle sepolture di donne di rango nel territorio piceno meridionale, forse legato a un simbolismo religioso. L'immagine della defunta che emerge dallo studio è quella di una donna eminente nella comunità palmense, che poteva organizzare e partecipare ai banchetti e che possedeva probabilmente dei telai e, quindi, poteva controllare economicamente l'attività di produzione e commercializzazione dei tessuti e dei prodotti della lana.

La terza sala è dedicata ai resti di una tomba infantile databile al VI secolo a.C., probabilmente di sesso femminile, come si può ipotizzare dalla ciprea (valva di conchiglia) e dal pendaglio con i cavallini tipici delle sepolture femminili, con funzione, probabilmente, di amuleti.

Numerosi i reperti in ambra, resina fossile di alcune specie di conifere preistoriche. Sebbene dei piccoli giacimenti siano noti anche in Italia, la maggior parte dell'ambra usata nel mondo antico proviene dalle coste del Mar Baltico, importata lungo quella che viene chiamata Via dell’Ambra, immettendosi sulle rotte commerciali del Mediterraneo. Il Piceno è il territorio italiano nel quale è stato rinvenuto il maggiore numero di preziosi reperti in ambra, particolarmente apprezzati nel VI e nel V secolo a.C.

Nella necropoli di Torre di Palme le ambre sono presenti in sette tombe femminili e in quella di un bambino. La tomba della donna della seconda sala, spicca per la quantità del tutto eccezionale di monili di questo materiale. La defunta era letteralmente ricoperta di gioielli e vesti impreziosite dall'ambra: al collo portava una grande collana a più giri di elementi a forma di bulla, grandi nuclei di ambra decoravano alcune ricche fibule da parata, bottoni ed elementi a losanga ornavano invece una cinta di stoffa. L'abito era ricamato con perle di ambra di varie forme e dimensioni, mentre una stola era bordata da una frangia di pendenti di ambra a goccia.

 
Biglietti:
ingresso unico € 4,00
Biglietto cumulativo validità annuale € 8,00 intero/ € 6,00 ridotto

visite guidate
su prenotazione

come arrivare
Autostrada A14, uscita Porto San giorgio-Fermo (per chi arriva da Nord), uscita Pedaso (per chi arriva da Sud) - proseguire su strada statale SS16, nei pressi della frazione di Marina Palmense seguire le indicazioni per Torre di Palme.

info & servizi
icona
Bookshop
icona
Servizi per disabili
icona
Servizi Educativi
icona
Visite guidate
spazi culturali in città
«
|
1
|
2
|
»
Teatro dell'Aquila
icona Servizi Educativi
icona Visite guidate
icona Bar
icona Servizi per disabili
Teatro dell'Aquila
Fermo (FM)
Teatro
Con cinque ordini di palchi e una capienza di oltre ottocento persone è uno dei teatri più grandi delle Marche...
Cisterne romane
icona Servizi Educativi
icona Visite guidate
Cisterne romane
Fermo (FM)
Archeologico
Le Cisterne Romane sono uno straordinario complesso architettonico di età augustea composto da 30 stanze comunicanti con apertura a botte, disposte su tre file parallele. Le visite guidate partono dal Punto Informativo dei Musei di Fermo, in Piazza del Popolo...
Musei scientifici di Palazzo Paccaroni
icona Archivio grafico / fotografico
icona Biblioteca
icona Laboratorio
icona Sale studio
icona Servizi Educativi
icona Visite guidate
icona Bookshop
icona Servizi per disabili
Musei scientifici di Palazzo Paccaroni
Fermo (FM)
Naturalistico - Scientifico
I musei Scientifici sono ospitati all'interno di Palazzo Paccaroni, costruito per volere della famiglia Paccaroni. Al secondo piano è possibile visitare il Museo Polare Etnografico "Silvio Zavatti", unico in Italia a conservare reperti del popolo Inuit e resti delle esplorazioni nelle regioni polare.
Il Museo Ornitologico "Tommasi Salvadori" espone una ricca collezione di uccelli, tra cui specie rarissime o estinte.
servizi educativi in città
icona
A SPASSO NEL MEDIOEVO
Centro storico, Fermo
icona
A SPASSO NELL'ANTICA FIRMUM
Centro storico, Fermo
icona
I MARTIRI FERMANI
centro storico, Fermo
icona
GLI ANTICHI ROMANI RACCONTANO.....IN INGLESE!
Centro storico + Cisterne Romane, Fermo
icona
WALKING IN THE ANCIENT ROMAN TOWN
Centro storico + Cisterne Romane, Fermo
icona
ESPLORIAMO LE CISTERNE ROMANE
Cisterne Romane, Fermo
icona
JUNIOR ESCAPE ROOM
Cisterne Romane, Fermo
icona
CONOSCIAMO I PICENI
Palazzo dei Priori, Fermo
icona
IL PICCOLO ARCHEOLOGO
Palazzo dei Priori, Fermo
icona
LO SCRIGNO DEI PICENI
Palazzo dei Priori, Fermo
icona
VIAGGIO NEL TEMPO: dai Villanoviani ai Romani
Palazzo dei Priori e Cisterne Romane, Fermo
icona
IL MISTERO DEL VOLO NOTTURNO
polo museale di Palazzo Paccarone, Fermo
icona
L'INCANTO DELL'AURORA BOREALE
polo museale di Palazzo Paccarone, Fermo
icona
CITTADINI SI DIVENTA
Sala Convegni, Fermo
icona
DAL MANOSCRITTO ALLA STAMPA
Sala del Mappamondo, Fermo
icona
FACCIAMO UN LIBRO
Sala del Mappamondo, Fermo
icona
IL LIBRO DELLE FANTAPAGINE
Sala del Mappamondo, Fermo
icona
NELL'AFFASCINANTE MONDO DELLA CARTOGRAFIA
Sala del Mappamondo, Fermo
icona
IL TEATRO DIETRO LE QUINTE
Teatro dell'Aquila, Fermo
icona
TUTTI IN MASCHERA!
Teatro dell'Aquila, Fermo
icona
UN GIORNO CON NOI! MI FERMO
Visita alla città + laboratorio Palazzo dei Priori, Fermo
cerca musei
città
tipologia
parola chiave
avvia ricerca
cerca
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
Pinacoteca civica
approfondimenti
GROTTAGLIE visita speciale per ipovedenti
"Un museo a misura di bambino" NARNI Palazzo Eroli
video
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)
VIDEO Benozzo Gozzoli e Montefalco
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)