sistema museo
megafono
immagine
LA CONTESSA CON GLI ZOCCOLI. Mostra iconografica sulla Beata Angelina da Montegiove dei Conti di Marsciano
dal 20/09/2008 al 28/09/2008
LA CONTESSA CON GLI ZOCCOLI. Mostra iconografica sulla Beata Angelina da Montegiove dei Conti di Marsciano
Museo dinamico del laterizio e delle terrecotte - Marsciano (PG)
20 - 28 settembre 2008
Inaugurazione: sabato 20 settembre 2008, ore 10
?
La mostra ? dedicata all?importante figura religiosa della Beata Angelina da Montegiove. La sua discendenza dai Conti di Marsciano proprietari anche di Palazzo Pietromarchi, sede del Museo dinamico del laterizio e delle terrecotte, nonch? la sua permanenza per un lungo periodo proprio presso le stanze del palazzo, ha dato lo spunto all?Amministrazione comunale, in collaborazione con Sistema Museo, per organizzare una mostra tutta dedicata alla vita della Beata. Per poter realizzare l?esposizione ? stato indispensabile il contributo delle sorelle del Terzo ordine Francescano ed in particolare di Suor Anna Clotilde Filannino, studiosa della vita della Beata Angelina, che hanno fornito un?accurata documentazione fotografica ed alcune ceramiche di valore.
Angelina da Montegiove ? considerata la fondatrice del Terz?Ordine Francescano regolare. Ella, infatti, fu la prima ad ottenere nel 1403 da papa Bonifacio IX l?autorizzazione a vivere in comune, senza clausura, professando la regola di Nicol? IV.

Nata intorno al 1357, nel castello tutt'ora esistente di Montegiove a 40 km da Orvieto, da un ramo della nobile famiglia dei conti di Marsciano, non conobbe suo padre, Giacomo, morto di peste nell'anno stesso della sua nascita. Perse a sei anni la madre e, successivamente, i tre fratelli, nessuno dei quali aveva lasciato discendenza, per cui la famiglia nel suo ramo principale si estinse con lei e con sua sorella Francesca, andata sposa ad un Trinci a Foligno. Gli anni trascorsi a Montegiove furono segnati anche dalla esperienza dolorosa di sapere i suoi in lotta con membri della loro stessa famiglia.
Queste sofferenze non la fecero chiudere nel dolore, ma la maturarono generando in lei apertura a Dio e al prossimo: la contessa divenne la ?povera del Signore?, la sorella di tutti.
Il vuoto documentario sul periodo compreso tra la permanenza di Angelina a Montegiove e l'arrivo a Foligno, non consente di valutare la leggenda sulla sua vita ricostruita dall'erudito folignate Ludovico Jacobilli nel secolo XVII. Tale leggenda racconta fra l'altro di una breve permanenza di Angelina a Civitella del Tronto, sposa del conte francese Giovanni de Termis (morto due anni dopo le nozze), di una intensa attivit? caritatevole ed educativa e di un processo per sospetta eresia, a cui avrebbe fatto seguito la cacciata dal regno di Napoli.
Con certezza a partire dall'ultimo decennio del Trecento, Angelina dimora nel monastero di S. Anna a Foligno, che fonda insieme al beato Paoluccio Trinci, ed ? impegnata in una intensa attivit? che sfocer? nella nascita di una Congregazione. Nel 1428, il papa Martino V riconobbe la ?congregazione di Foligno?, che abbracciava fraternit? sparse tra Umbria, Lazio, Toscana, Marche, Abruzzo. Di questa Angelina fu ministra generale fino alla morte, avvenuta il 14 luglio 1435.

Curatrice: Madre Anna Clotilde Filannino

Orari di apertura?
10,30-13/16-18.30
chiuso marted? e mercoled?

Ingresso:
Intero ? 3,00
Rid.A ? 2,00 (ultra sessantacinquenni, gruppi sopra le 15 unit?, ragazzi fino a 25 anni, giornalisti)
Rid B ? 1,00 bambini da 6 a 14 anni

Per informazioni:
TeleFax 075/8741152
museo@comune.marsciano.pg.it?

cerca mostre
città
categoria
[X]
data
parola chiave
avvia ricerca
cerca
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
Fondo antico della Biblioteca comunale
approfondimenti
GROTTAGLIE visita speciale per ipovedenti
"Un museo a misura di bambino" NARNI Palazzo Eroli
video
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)
VIDEO Benozzo Gozzoli e Montefalco
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)