sistema museo
megafono
immagine
Riflessi sull?auto italiana del mito. Dalle tele di Ghinato alle fuoriserie d?epoca
dal 12/09/2009 al 13/12/2009
Riflessi sull?auto italiana del mito. Dalle tele di Ghinato alle fuoriserie d?epoca
Chiesa di Sant'Agostino - Pietrasanta (LU)
12 settembre - 13 dicembre 2009
Inaugurazione: sabato 12 settembre, ore 18.30
Quando l?arte incontra l?auto si accende la passione. Il rombo dei motori, il brivido della velocità, l?eleganza delle forme, lo scintillio delle cromature. Un universo di emozioni, tra culto e storia, che si terrà dal 12 settembre al 13 dicembre 2009, dal titolo ?Riflessi sull?auto italiana del mito?.
Nella chiesa di Sant?Agostino, oggi suggestivo centro espositivo, protagonista assoluto sarà il fascino, intramontabile, dell?auto, grazie alle tele di Enrico Ghinato e ad una vera e propria antologia di modelli storici di Fiat, Alfa Romeo e Ferrari.

Una mostra-evento per celebrare l?eccellenza dell?auto italiana nel mondo, talvolta filtrata dall?emozione del pennello. Non è un caso che tutto ciò avvenga a Pietrasanta, importante centro d?arte internazionale. In città è nato Padre Eugenio Barsanti, lo scienziato scolopio inventore del motore a scoppio, in un certo senso il padre di tutti i motori. Di fronte al Museo che ne ricorda i natali e l?invenzione, nell?antico complesso di Sant?Agostino, in cui lo stesso Barsanti compì i suoi primi studi, irromperà un appassionato dialogo tra le opere, oltre venti, di Enrico Ghinato e le sue speciali modelle, splendide auto d?epoca, icone di un passato nostalgico che rivivono nell?immaginario collettivo come oggetti di culto. La passione dell?artista nasce fin dall?infanzia nell?officina del padre, per poi crescere e rinvigorirsi con la frequentazione di rinomate competizioni rivolte proprio alle fuoriserie d?epoca. L?artista le cattura dapprima con la sua macchina fotografica, poi le trasferisce con intensa forza espressiva sulla tela. Modelli storici di Fiat, Alfa Romeo e Ferrari, come vere e proprie opere d?arte, saranno esposte nella chiesa di Sant?Agostino in un autentico percorso da brivido.

Cenni biografici
Enrico Ghinato nasce a Lendinara (Rovigo) nel 1955. Nel 1960 con la famiglia si trasferisce a Milano. È proprio nel negozio del padre meccanico che sviluppa il suo interesse per i motori, le moto trial, le automobili da rally e classiche. Nel 1974 si diploma all?istituto tecnico di Milano. Preso dalla passione per le macchine e la musica, in particolar modo per i Beatles, utilizza la sua macchina fotografica per catturare immagini dense di significato. Enrico Ghinato divide i suoi interessi tra la famiglia, la sua attività di ottico e la pittura. Nei primi anni ?90 comincia a dedicare maggior tempo all?espressione artistica. Si mette alla prova trasformando immagini fotografiche in colori e forme su tela usando le tecniche proprie della pittura ad olio. Adotta quindi uno stile iper-realistico integrando gli effetti ottici con i riflessi delle immagini sulla tela e nel 2003 viene inaugurata la sua prima mostra nella Galleria D?Arte Contini di Cortina d?Ampezzo. I critici e i visitatori apprezzano il suo stile e la mostra ottiene un grande successo riconoscendone pubblicamente il ruolo di artista. Enrico Ghinato attualmente risiede a Pieve di Cadore, dove lavora nel suo studio.

A cura del Comune di Pietrasanta in collaborazione con il gruppo FIAT auto storiche e la Galleria Contini

Orari di apertura:
12 settembre - 11 ottobre
  17-20 e 21-23;
13 ottobre -13 dicembre
  16-19;
chiuso il lunedì

Sabato 26 settembre, in occasione dell 'iniziativa ministeriale Giornate Europee del Patrimonio, presso la mostra Riflessi sull'auto italiana del mito, saranno effettuate due Visite Guidate gratuite una alle 16.30 e una alle 17.30

Ingresso libero

Per informazioni:
Tel 0584/795500
Fax 0584/795588
cultura@comune.pietrasanta.lu.it
www.comune.pietrasanta.lu.it
cerca mostre
città
categoria
[X]
data
parola chiave
avvia ricerca
cerca
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
Musei scientifici di Palazzo Paccaroni
approfondimenti
GROTTAGLIE visita speciale per ipovedenti
"Un museo a misura di bambino" NARNI Palazzo Eroli
video
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)
VIDEO Benozzo Gozzoli e Montefalco
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)