sistema museo
megafono
immagine
VELASCO VITALI. Sbarco
dal 19/06/2010 al 05/09/2010
VELASCO VITALI. Sbarco
Pietrasanta,
Centro Culturale ?L. Russo? e Piazza del Duomo
19 giugno - 5 settembre 2010
Inaugurazione: sabato 19 giugno, ore 19.00
Una barca lunga e sottile taglia la piazza. La sorreggono due uomini: un momento di arrivo o di partenza.
S?intitola Sbarco l?intervento artistico che Velasco Vitali, da giugno a settembre 2010, realizza a Pietrasanta. Un?iniziativa dell?Assessorato alla Cultura della città, capoluogo storico della Versilia. La clandestinità come filo conduttore di un?installazione che occuperà la piazza del Duomo e gli spazi attigui dell?antico complesso di Sant?Agostino. Velasco Vitali sceglie un soggetto complesso e di stretta attualità per un?intensa riflessione che investe le più ampie tematiche dell?isolamento, dell?immigrazione, della precarietà e della fuga. Lo fa attraverso la pittura, la scultura e il disegno che, in un unico progetto site specific, dialogano tra loro in una sorta di narrazione ciclica e parallela. Al centro della piazza è collocata una barca di alluminio lucido e leggero (2 metri per circa 15 di lunghezza) sorretta da due uomini in bronzo: la vita che scorre intorno, i monumenti, il cielo, si riflettono sulla superficie specchiante della chiglia, una sorta di scudo contro le avversità, un rifugio, uno spazio di speranza.. Dalla piazza del Duomo alla chiesa di Sant?Agostino, dalla luce estiva della piazza alla penombra della navata, un branco di cani randagi. Una folla che vaga senza riferimento, in una condizione di solitudine e di progressivo restringimento di libertà, di spazio e di visione. Nel coro un cane è ?prigioniero? su una torre di secchi grondanti di catrame e due grandi disegni, dipinti su carta, scendono dal soffitto ai due estremi della sala del Capitolo: negativo e positivo di figure stipate le une sulle altre. La folla, indistinta. Nel giardino del Chiostro torna la scultura con una grande figura di cane in bronzo, rivestito in oro zecchino. Una grande figura, simbolo mitico e aspirazione al monumentale. Nella sala dei Putti, infine, una replica-citazione degli elementi costitutivi principali del progetto: le matrici in catrame della scultura in piazza e due coppie di acquerelli con studi di cani.
Esterno e interno, dalla piazza alla chiesa. La scultura, la pittura e il disegno diventano tappe di una riflessione sulla clandestinità, in un sistema di materiali diversi (alluminio, ferro, cemento, catrame, bronzo e carta) e rimandi iconografici. La chiglia sugli uomini, i cani nella chiesa, la folla sulla carta.

a cura di Fernando Mazzocca e Francesco Poli, progetto tecnologico di Alexander Bellman
Pietrasanta (Lucca)
catalogo Skira con testi di Fernando Mazzocca e Francesco Poli
fotografie di Oliviero Toscani

Orari
18.30 - 20.00 e 21.00 - 24.00 - chiuso il lunedì
Ingresso libero
Per informazioni:
Comune di Pietrasanta ? Assessorato alla Cultura
ufficio stampa Alessia Lupoli
cultura@comune.pietrasanta.lu.it
www.comune.pietrasanta.lu.it
t.0584 795381
f.0584 795588
adicorbetta
press@adicorbetta.org
skype: adicorbetta press


cerca mostre
città
categoria
[X]
data
parola chiave
avvia ricerca
cerca
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
deruta, museo, ceramica, umbria, arte, spezieria, tavola votiva, ex voto, piatto,
approfondimenti
GROTTAGLIE visita speciale per ipovedenti
"Un museo a misura di bambino" NARNI Palazzo Eroli
video
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)
VIDEO Benozzo Gozzoli e Montefalco
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)