sistema museo
megafono
immagine
SACRALITA' DOMESTICA
Grottaglie (TA), Casa Vestita - Quartiere delle Ceramiche
29 marzo - 15 aprile 2012
SACRALITA' DOMESTICA
Santi in terracotta tra Ottocento e Novecento
Categoria: Arte, Usi e costumi
Apre i battenti la prima mostra dedicata alle statuette votive in terracotta

Le opere realizzate tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento saranno corredate da 15 scatti del fotografo Ciro Quaranta che narrano aspetti della fede popolare in Puglia.

Saranno raccolte ed esposte per la prima volta in assoluto 95 statuette votive in terracotta che rappresentano alcuni dei santi venerati in Puglia, testimonianza tangibile della diffusa devozione casalinga meridionale. Aprono la mostra 15 scatti del fotografo Ciro Quaranta, che negli ultimi trenta anni ha portato avanti un minuzioso lavoro di ricerca sulla fede popolare in Puglia, riuscendo a mettere insieme un archivio che racconta momenti di fede e devozione che si sono ciclicamente ripetuti nel corso dei secoli. Le statuette votive corredate dalle immagini fotografiche racconteranno l’intimo rapporto che intercorre tra l’uomo ed il sacro; uno straordinario percorso espositivo porterà il visitatore in ambienti di epoche diversi, tutti racchiusi nella suggestiva cornice di Casa Vestita, nel cuore della ‘Città delle Ceramiche’. Grottaglie si prepara così alla prima mostra che accende i riflettori su un aspetto della devozione popolare, in un momento specifico come quello della Pasqua, in cui il mistero della fede viene particolarmente percepito dalla comunità.
L’esposizione dal titolo ‘Sacralità domestica’, curata dall’archeologo Simone Mirto e dal ceramista Mimmo Vestita aprirà i battenti, in via Crispi 63/a il prossimo 29 marzo e seguirà fino al 15 aprile, arricchendo così il ventaglio delle offerte culturali regionali durante il periodo pasquale in cui numerosi turisti raggiungono il Salento per godere delle miti temperature primaverili o per assistere ai rinomati Riti della Settimana Santa di Taranto.
L’inaugurazione è prevista per giovedì 29 marzo ore 18.30, durante gli altri giorni fino domenica 15 aprile la mostra seguirà i seguenti orari (17 – 22).
Per la giornata di Pasquetta l’esposizione propone un’apertura straordinaria (10 -22).

Un’esposizione preziosa e rara – commenta Simone Mirto curatore della mostra – Sacralità domestica è la prima che in Italia ripercorre la produzione minore delle statuette votive in terracotta realizzate a Grottaglie. Quella esposta è l’unica collezione conosciuta che raccoglie un numero così consistente di Santi, Madonne e statuette di Gesù inerenti alla Passione, Morte e Resurrezione, di produzione strettamente locale. La straordinarietà delle opere è nella riproduzione miniaturizzata, in chiave fresca e popolare, degli abiti e degli ornamenti che rispecchiano con fedeltà le caratteristiche delle statue a grandezza naturale presenti nelle Chiese della zona. Particolari sono infine i colori vivaci e decisamente sgargianti delle immagini sacre che stesi “a freddo” sono caratteristici delle produzioni minori grottagliesi, ritornano infatti anche nelle statuette presepiali coeve”.

Intimamente legate alla famiglia, le statuette dei santi in terracotta facevano parte di un dialogo costante nella vita di ogni giorno tra l’uomo ed il sacro; spesso collocate nelle nicchie scavate nel tufo delle mura domestiche, sulle angoliere delle cucine, sui cassettoni o sui comò delle stanze da letto erano adornate da fiori e poste sotto campane di vetro. Sotto lo sguardo fisso delle statuette sacre vivacemente colorate scorrevano tutte le immagini della vita familiare, le nascite e le morti, le liti e gli abbracci riappacificatori. Ad esse gli adulti rivolgevano le preghiere quotidiane ma anche lo sguardo triste nei momenti di sconforto e difficoltà, ad esse i bambini con occhi vivaci su invito degli anziani di casa indirizzavano le loro prime preghierine ricevendo in cambio caramelle che misteriosamente cadevano dall’alto. Interamente realizzate a mano e dipinte a freddo dai ceramisti grottagliesi nelle loro case al ritorno dalla lunga giornata lavorativa in bottega, le statuette che non superavano i 15-20 centimetri di altezza, erano vendute in occasione delle feste patronali nei paesi della Puglia.

Orario di apertura: 17 -22

Info e prenotazioni:
Simone Mirto 3291473614
simonemirto@gmail.com
Autore: Sistema Museo
Data di pubblicazione: 19 dicembre 2012
servizi educativi in città
icona
PERCORSI NELLA STORIA. Il Quartiere delle ceramiche e la chiesa rupestre di Santa Barbara
Chiesa Rupestre di Santa Barbara + bottega quartiere delle ceramiche, Grottaglie
icona
UN GIORNO CON NOI! SULLE TRACCE DEI GRECI D'OCCIDENTE
Museo Archeologico Nazionale di Taranto + laboratorio didattico Museo Ceramica Grottaglie, Grottaglie
icona
TRADIZIONI D'ARGILLA. Il Museo della Ceramica e il Quartiere delle Ceramiche
Museo della Ceramica + Quartiere delle ceramiche, Grottaglie
icona
PERCORSI IN CITTA': MUSEO DELLA CERAMICA E CASTELLO EPISCOPIO
Museo della Ceramica + Castello Episcopio, Grottaglie
icona
GROTTAGLIE, il Museo della Ceramica e il suo cuore antico
Museo della Ceramica + centro storico, Grottaglie
icona
CIOCCO-CERAMICA! (disponibile dal 23 aprile 2019)
Museo della Ceramica + quartiere delle ceramiche + Fabbrica del Cioccolato Bernardi, Grottaglie
icona
UN GIORNO CON NOI! FATTO A MANO - Tra ceramica e cioccolato
Museo della Ceramica + quartiere delle ceramiche + Fabbrica del Cioccolato Bernardi, Grottaglie
icona
ESPLORA UNA GRAVINA
Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine, Grottaglie
cerca mostre
città
categoria
[X]
data
parola chiave
avvia ricerca
cerca
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
Museo civico archeologico 'ORESTE NARDINI'
approfondimenti
GROTTAGLIE visita speciale per ipovedenti
"Un museo a misura di bambino" NARNI Palazzo Eroli
video
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)
VIDEO Benozzo Gozzoli e Montefalco
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)