sistema museo
megafono
immagine
grottaglie, museo, ceramica, taranto, puglia, Castello Episcopio
Grottaglie (TA), Castello Episcopio
29 giugno - 28 settembre 2014
XXI Mostra della Ceramica Mediterranea
Forme antiche idee nuove
Inaugurazione: L'appuntamento per l'inaugurazione della Mostra e la proclamazione dei vincitori delle sezioni "Ceramica d'arte" e "Giovane Ceramista" è fissata per domenica 29 giugno alle ore 19.
Categoria: Arte
Orari di apertura:
L'esposizione è visitabile fino al 28 settembre 2014 tutti i giorni, compresi i festivi, ad ingresso libero, con i seguenti orari:
luglio a agosto 10.00-13.00/17.00-21.00;
settembre 10.00-14.00/17.00-20.00;
tutti i sabati di luglio, agosto e settembre dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 23.
La Mostra della Ceramica 2014 torna protagonista al Castello Episcopio di Grottaglie con l'atteso Concorso di Ceramica Mediterranea, giunto alla sua 21edizione, che sarà inaugurato domenica 29 giugno alle ore 19.

La Mostra della Ceramica di Grottaglie - promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Grottaglie con il patrocinio dell’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, il patrocinio della Provincia di Taranto, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dell’Associazione Italiana Città della Ceramica (AICC) - è una rassegna che, sin dal 1971, anno della sua nascita, ha rappresentato un importante momento di incontro, confronto e sollecitazione artistico - culturale nel panorama dell’arte ceramica di area mediterranea. Negli anni la rassegna ha assunto forme e significati diversi: nata come mostra dell’arte e dell’artigianato grottagliese è diventata poi mostra-mercato; successivamente, ha assunto nuove finalità e significati estetico - commerciali, filtrati oggi dalla ricerca e sperimentazione tecnica e formale.

Il tema proposto per il XXI Concorso di Ceramica Mediterranea è Forme antiche nuove idee, con l’intento di compiere un percorso di analisi, ricerca, rivisitazione ed elaborazione delle fogge, dei segni, dei cromatismi e dei modellati plastici che la storia plurisecolare dell’arte ceramica ha conservato e tramandato attraverso generazioni di ceramisti. Il ricco repertorio morfologico della tradizione ceramica locale, regionale, nazionale e internazionale, pur evocando elementi comuni profondamente permeati di mediterraneità, elabora nuovi concetti che traducono le forme antiche in nuove idee.

Il Sindaco di Grottaglie, avv. Ciro Alabrese, nel rimarcare la grande partecipazione di artisti al concorso, sottolinea come la ceramica, prodotto d’arte e d’artigianato locale, si configuri come uno dei maggiori attrattori turistici, economici e culturali della nostra città.

Per l’Assessore alla Cultura di Grottaglie, Maria Pia Ettorre: “Le luci della mostra mediterranea si riaccendono quest’anno per illuminare le forme della ceramica tradizionale e antica, rimodellate però con la sensibilità dell’artigiano e dell’artista di oggi; non si tratta di un nostalgico ritorno al passato, ma di uno stimolo ad interpretare il presente traendo ispirazione ed energia dalla tradizione artigiana della ceramica d’uso e artistica. “Capasoncieddi”, “brocche”, zuppiere o “ciarle”, forme consuete dell’arte figulina locale, si rinnovano e si ripropongono quali modelli ispiratori per un’arte senza tempo”.





Info e prenotazioni:
Ufficio IAT numero verde 800 545 333; tel. 099 5623866
info.grottaglie@viaggiareinpuglia.it
sportelloturistico@comune.grottaglie.ta.it
Autore: Sistema Museo
Data di pubblicazione: 17 giugno 2014
 
Un tema che ha richiamato dunque la partecipazione al XXI Concorso di Ceramica Mediterranea di un alto numero di ceramisti di provenienza nazionale (Puglia, Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Sardegna, Toscana e Veneto) e internazionale (Croazia e Slovenia): da Grottaglie (Ta) Bottega Vestita, Bonfrate Francesca, CarpeDiem Ceramiche, Ceramiche Gaetano Fasano S.r.l., Ceramiche Masiello Lolli & Vins, Cerbino Giovanni, Del Monaco Benedetta, Di Palma Giorgio, Galeone Domenico, La Grotta Antonio, Lacava Pino, Liuzzi Saverio, Maggio Francesco, Meo Margherita, Monteforte Antonio, Monteforte Stefano, Patronelli Lucia, Pinto Domenico, Santoro Paolo, Scaglioso Giovanni, Spagnulo Francesco e Antonio, Vacca Vincenzo, Vestita Antonio; da Lecce Longo Fernando; da Ostuni (Br) Palmisano Pietro; da Villamagna (Ch) Calibeo Assunta, Liberati Lorenzo, Liberati Giuseppe; da Cosenza Meo Alessandra; da Gallico (RC) Meo Enrico; da Paola (CS) Cofano Vito; da Tortora (Cs) Ferraro Benedetto; da Villa San Giovanni (Rc) Calì Aurora; da Atripalda (Av) Angiuoni Enzo; da Avellino Ambrosone Augusto e Tulimiero Angelica; da Carife (Av) Branca Gaetano; da Castellammare Di Stabia (Na) Palumbo Catello; da Cava De’ Tirreni (Sa) Cafaro Rita e Tamigi Èlia; da Napoli Ellen G e Clara Garesio; da Raito Di Vietri Sul Mare (Sa) Liguori Lucio e Liguori Pasquale; da Salerno Laureti Lauretta, Laura Marmai, Deborah Napolitano, Scotti Maria e Sergio Antonella; da Vietri Sul Mare (Sa) D’acunto Antonio e Mariani Danilo; da Faenza Zoli Carlo; Da Roma Cipriani Elettra, Marinuzzi Anna e Paola, Valente Vanda, Mileto Anna Aloisa; Da Binanuova (Cr) Galluffo Marisa, da Lodi Ghilardi Eleonora, da Gavirate (Va) Bernasconi Anna,Da Erbusco (Bs) Negri Simone; da Varese Patarini Simone; da Ancona Marta Palmieri; da Torino Tribolo Maria Luisa; da Verolengo (To) Guida Simone; da Cagliari Pilia Edoardo; da Nuoro Marras Salvatore; da Arezzo Roggi Andrea; da Badia Pozzeveri (Lu) Vokan Clarissa; da Reggello (Fi) Grassi Putsch Karin; da Bassano Del Grappa (Vi) Scuro Giuseppe Luigi; da Nove (Vi) Polloniato Paolo; Treviso Lenti Giovanni; da Rijeka (Fiume) Paladin Bruno; da Varasdino Dretar Kornelija; da Zagabria Eichhorn Nadica, Višnja Markovinovic, Badurina Marina Tudjina, Višnja Markovinovic, Hanibal Salvaro, Voncina Ivancica; da Lubiana Rutar Kristina.
Prevista anche la partecipazione di alcune opere fuori concorso tra cui quella presentata dall’Associazione FA.DI.A. Onlus (Famiglie Disabili Attive). in collaborazione con Galleria Vincenza Monteforte. e l'opera della ceramista Semeraro Palma.

Il Concorso quest’anno prevede l’assegnazione di due premi in denaro, uno per la categoria “Giovane Ceramista” (età massima 40 anni) e un altro per la categoria “Ceramica d’arte” (dedicata agli over 40). Le opere partecipanti al Concorso saranno oggetto della Mostra della Ceramica 2014 che si terrà nelle sale superiori del Castello Episcopio e nel suggestivo Giardino Giacomo d’Atri.

servizi educativi in città
icona
PERCORSI NELLA STORIA. Il Quartiere delle ceramiche e la chiesa rupestre di Santa Barbara
Chiesa Rupestre di Santa Barbara + bottega quartiere delle ceramiche, Grottaglie
icona
UN GIORNO CON NOI! SULLE TRACCE DEI GRECI D'OCCIDENTE
Museo Archeologico Nazionale di Taranto + laboratorio didattico Museo Ceramica Grottaglie, Grottaglie
icona
TRADIZIONI D'ARGILLA. Il Museo della Ceramica e il Quartiere delle Ceramiche
Museo della Ceramica + Quartiere delle ceramiche, Grottaglie
icona
PERCORSI IN CITTA': MUSEO DELLA CERAMICA E CASTELLO EPISCOPIO
Museo della Ceramica + Castello Episcopio, Grottaglie
icona
GROTTAGLIE, il Museo della Ceramica e il suo cuore antico
Museo della Ceramica + centro storico, Grottaglie
icona
CIOCCO-CERAMICA! (disponibile dal 23 aprile 2019)
Museo della Ceramica + quartiere delle ceramiche + Fabbrica del Cioccolato Bernardi, Grottaglie
icona
UN GIORNO CON NOI! FATTO A MANO - Tra ceramica e cioccolato
Museo della Ceramica + quartiere delle ceramiche + Fabbrica del Cioccolato Bernardi, Grottaglie
icona
ESPLORA UNA GRAVINA
Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine, Grottaglie
cerca mostre
città
categoria
[X]
data
parola chiave
avvia ricerca
cerca
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
Museo e laboratorio dell'Appennino Umbro
approfondimenti
GROTTAGLIE visita speciale per ipovedenti
"Un museo a misura di bambino" NARNI Palazzo Eroli
video
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)
VIDEO Benozzo Gozzoli e Montefalco
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)