sistema museo
megafono
immagine
San Francesco, Trevi
Trevi (PG), Complesso Museale di San Francesco
22 aprile - 30 settembre 2017
“Antonio Valenti pittore (1861-1946), un gentiluomo di Trevi in viaggio per l’Europa”
Inaugurazione: 22 aprile 2017 h 17:30
A cura di: Sistema Museo
Categoria: Arte
Il Museo di San Francesco a Trevi accoglie nelle sue sale la mostra dedicata a “Antonio Valenti pittore (1861-1946), un gentiluomo di Trevi in viaggio per l’Europa”, aperta dal 22 aprile al 30 settembre 2017, e la cui inaugurazione avverrà il 22 aprile alle ore 17.30, con gli interventi di Bernardino Sperandio, Daniele Ravenna, Bruno Toscano, Giovanna Capitelli e Simonetta Prosperi Valenti Rodinò.

Antonio Valenti, nato a Trevi dal conte Filippo Valenti e da Maria Tani Menicacci di Foligno, fu un abile pittore, ma la sua attività artistica fu prevalentemente ‘per diletto’ e le sue opere non finirono sul mercato se non in minima parte. Ciò ne ha in certo senso cancellato ingiustamente la memoria, ed e per riparare a questo torto che il Comune di Trevi, con il Sindaco Bernardino Sperandio, e la famiglia Valenti, hanno promosso questa doverosa ‘riscoperta’ rivalutando così una dimenticata figura, davvero non provinciale, di artista dell’Ottocento umbro.

Dai suoi taccuini, o carnets de voyages, che hanno reso possibile ricostruire le tappe della sua vita, lo vediamo attivo prevalentemente tra Roma e Firenze, città nelle quali frequentò l’Accademia di Belle Arti, e nella seconda lo studio del pittore toscano Filadelfo Simi, ma frequentò pure Venezia e l’Accademia di Belle Arti di Verona. In realtà, trascorse buona parte della sua vita viaggiando per l’Italia e l’Europa, visitando musei e gallerie delle grandi capitali, frequentando i Salons e le esposizioni d’arte, e partecipando appieno alla vita culturale e artistica del suo tempo. I suoi frequenti viaggi lo portarono a Vienna, Londra, Parigi, Berlino, Amsterdam, la Spagna, il Cairo, fino a Mosca, San Pietroburgo e la lontana Curlandia (attuale Lettonia e Lituania).

Dal ricco indice dei nomi pubblicato nel catalogo della mostra, emergono molti artisti attivi a cavallo fra i due secoli, da lui frequentati, e spesso suoi amici. Dai suoi maestri Giorgio Belloni, e soprattutto Filadelfo Simi, a Antonio Argnani, Nicolò Barabino, Mosè Bianchi, Vincenzo Capobianchi, Paul Chabas, Romeo Cristani, Angelo Dall’Oca Bianca, Jules Charles Boquet, Emanuele Brugnoli, Uberto Dall’Orto, Adolfo Ferraguti Visconti, Pietro Fragiacomo, Michele Gordigiani, Alessando Masini, Pompeo Gherardo Molmenti, Giovanni Muzzioli, Luigi Nono, Filippo Palizzi, Anton Rotta, fino a Telemaco Signorini.
I generi a lui più congeniali furono il ritratto, i fiori e la pittura di paesaggio, e in essi Antonio Valenti si mostra partecipe dei movimenti artistici del suo tempo, pur senza avvicinarsi alle più rivoluzionarie tendenze di avanguardia.

La Mostra - il cui catalogo, a cura di Simonetta Prosperi Valenti Rodinò, che ne ha ricostruito la vita attraverso i taccuini, con un saggio di Giovanna Capitelli che lo inquadra nell’ambiente artistico del suo tempo, è stato pubblicato dalla editrice Quattroemme di Perugia - espone ottanta opere di pittura conservate in famiglia. Si tratta in larga parte di dipinti di piccolo formato, realizzati su cartoncino, meno comunemente su tavolette di legno, ed alcuni dipinti finiti, da presentazione, come il sobrio Ritratto del fratello, conte Tommaso Valenti (cat. 2), databile tra il 1890-95, una tela di medio formato, o come l’ambizioso e maestoso Ritratto della contessa Mariannina Valenti, eseguito nel 1899 (cat. 1). Essa si articola in una prima sezione, Ritratti, suddivisa tra Ritratti di famiglia, tra cui emergono i due già citati, Autoritratti, e Ritratti vari; una seconda sezione di Copie con una Accademia, la terza di Interni e Fiori, e la quarta, la più ricca, di Paesaggi e Vedute di Viaggio.


Per maggiori informazioni

tel: 075.5738105
email: segreteria@sistemamuseo.it

Autore: Sistema Museo
Data di pubblicazione: 18 aprile 2017
servizi educativi in città
icona
OLIO EXTRA VISITA DI OLIVA
Museo della civiltà dell'ulivo, Trevi
icona
A TREVI SULLE ORME DI SAN FRANCESCO
Museo della civiltà dell'ulivo, Trevi
icona
COLORI DI PAESAGGIO
Museo della civiltà dell'ulivo + centro storico, Trevi
cerca mostre
città
categoria
[X]
data
parola chiave
avvia ricerca
cerca
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
foligno, ciac, Centro Italiano Arte Contemporanea, umbria, perugia
approfondimenti
GROTTAGLIE visita speciale per ipovedenti
"Un museo a misura di bambino" NARNI Palazzo Eroli
video
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)
VIDEO Benozzo Gozzoli e Montefalco
GERMANICO RACCONTA /Amelia (Tr)