sistema museo
immagine
Si chiama Carlo Busi ed è il visitatore n. 50.000 alla  Rocca Albornoz – Museo Nazionale del Ducato di Spoleto
Spoleto (PG), Rocca Albornoz - Museo Nazionale del Ducato di Spoleto
Si chiama Carlo Busi ed è il visitatore n. 50.000 alla Rocca Albornoz – Museo Nazionale del Ducato di Spoleto
La Rocca Albornoz - Museo Nazionale del Ducato di Spoleto raggiunge ogni record e chiude il 2019 con il superamento dei 50.000 visitatori. Si chiama Carlo Busi, viene da Piumazzo (MO) e ha visitato la Rocca Albornoz il giorno 27 dicembre 2019. È stato premiato con un volume dedicato alla pittura medievale in area spoletina, due Spoleto Card e una foto ricordo dell’esperienza.

La Rocca non ha mai registrato questo significativo risultato, a dimostrazione che l’imponente fortezza si conferma il principale attrattore di Spoleto e centro culturale di risonanza regionale e nazionale. Un obiettivo raggiunto grazie ai numerosi turisti italiani e stranieri, ma anche grazie agli spoletini che sono saliti sul Colle Sant’Elia in ogni occasione in cui il fortilizio ha aperto le sue porte a eventi straordinari: dal ciclo di conferenze “Incontriamoci alla Rocca” ai concerti della stagione estiva, dagli appuntamenti di “Mezz’ora dopo la chiusura” alla didattica mirata appositamente studiata per tipologia di utenti e fasce di età. Un particolare favore hanno incontrato gli spettacoli della compagnia #SIne Nomine, che ha fatto di questi spazi il suo palcoscenico privilegiato per far conoscere le finalità del teatro in carcere, inserendosi anche nel prestigioso cartellone del Festival dei Due Mondi, e le mostre, tra cui quelle realizzate nell’ambito dei progetti promossi dall’Associazione Itala Langobardorum che unisce le città del sito seriale UNESCO “I longobardi in Italia: i luoghi del potere (568-744).

Piena soddisfazione per il risultato ha espresso la direttrice Paola Mercurelli Salari, che ha dichiarato: “Questo traguardo è frutto del lavoro di quanti quotidianamente vivono la Rocca: personale tecnico, assistenti alla fruizione, accoglienza e vigilanza, addetti del concessionario Sistema Museo. Tutti con passione si dedicano alla promozione, alla valorizzazione e alla tutela del monumento e delle collezioni che ospita. Un risultato che ci deve incoraggiare a migliorare e ampliare la nostra offerta, così già dal mese di gennaio daremo avvio a nuove iniziative, che nel titolo Dal Museo al territorio racchiudono l’obiettivo di fare del fortilizio Albornoziano il punto nodale di nuovi percorsi che tendono a coinvolgere la città e le aree limitrofe. Ma nuove sfide ci attendono con l’apertura nel corso del 2020 dei cantieri per il nuovo allestimento e il recupero completo delle torri, con l’ampliamento e il potenziamento dei percorsi e l’auspicio di veder coronati tanti sforzi dall’incremento di un risultato già così significativo”.

Durante le festività la Rocca sarà aperta dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 18, con due aperture straordinarie lunedì 30 dicembre e 6 gennaio.


Autore: Sistema Museo
Data di pubblicazione: 30 dicembre 2019
altri appuntamenti
Visite guidate e Trekking in città con la Spoleto Card
Visite guidate e Trekking in città con la Spoleto Card
Il programma di Settembre 2021
Spoleto (PG)
Spoleto Visite guidate gratuite
SPOLETO CARD | VISITE GUIDATE E TREKKING IN CITTÀ GRATUITI | AGOSTO 2021
Spoleto (PG)
mostra pittura Gianco Ferranti piegaro vmuseo vetro
17 LUGLIO / 30 SETTEMBRE 2021
FORME SCOMPOSTE
mostra di pittura di Giancarlo "Gianco" Ferranti
Piegaro (PG)
INAUGURAZIONE  DELLA SEZIONE ARCHEOLOGICA
DOMENICA 11 LUGLIO 2021 ore 11
INAUGURAZIONE DELLA SEZIONE ARCHEOLOGICA
Bevagna (PG)
amelia
Dal 18 giugno 2021 con partenza alle 12.30 e alle 17.30
Torna ad Amelia #oneticketour
Amelia (TR)
cerca news
città
categoria
[X]
data
parola chiave
avvia ricerca
cerca
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
immagine